I tools del ceramista smart

Air pods

Per gli indaffarati businessmen ceramici l’auricolare wireless è strumento fondamentale, da indossare h24 sullo stand e soprattutto muovendosi tra i padiglioni, le toilette, i bar della fiera, fino all’estremo confine del quartiere fieristico.

I più evoluti viaggiano con sofisticatissimi airpods semi-invisibili, ma ci sono ceramisti low-tech che resistono con aggeggi strutturati che fuoriescono dall’orecchio tipo call center. Inutile dire che le cuffie con filo che fuoriesce dal taschino, per la nostra immagine sono vecchi catorci orrendamente fuori moda, peggio che le camicie con il colletto rigido e rialzato anni 90.

Il bravo ceramista quindi si munisce di auricolari di ultima generazione da tenere in modalità always-on. Così può fingere ogni tot di ricevere un’importante chiamata, ed esternando appetitosa circospezione, allontanarsi dallo stand per concludere l’affare del secolo. Le microcuffie sono favolose soprattutto per sganciarsi da un attaccabottone (….scusa mi stanno chiamando) o disimpegnarsi da situazioni imbarazzanti oppure, semplicemente per farsi un giro nei corridoi parlando a cavolo quando non se ne può più di fare la vedetta sullo stand.

Infine, last but not least, è appena il caso di sottolineare il fastidio che proviamo noi comuni mortali a non capire se quello che ci guarda parlando e gesticolando al vento si rivolga a noi o stia consigliando l’arch. Massimiliano Fuksas sul colore delle lastre con cui rivestire un mega-hotel di Singapore.

Pover Bank

Resistere una giornata di fiera senza ricaricare lo smartphone è uno sport estremo, soprattutto se l’aggeggio ha qualche annetto e la batteria comincia ad essere stanca. Solo gli ultimi modelli resistono orgogliosamente all-day-long.

Non potendo giammai separarsi dallo smarphone per ricaricarlo, i cersaiers previdenti hanno in borsa un pover bank; verso il dopopranzo (se pranzo c’è stato) cominciano ad apparire cateteri, cavi e cavetti che collegano il telefono alla batteria supplementare (in tasca o borsetta). C’è chi ha la batteria super slim e chi una scatoletta da mezzo kg di peso comprate al Lidl. Non mancano Ceramisti auto-cablati che palleggiano i due dispositivi nella stessa mano (o in due mani diverse).

Il dramma è per i tanti spavaldi e sprovveduti che NON hanno la batteria aggiuntiva quando lo smartphone va in riserva e sta per disconnetterli dal mondo. Il terrore li fa indossare uno sguardo da cucciolone per chiedere a colleghi e conoscenti di risucchiare qualche watt salvavita dal loro power bank, indispensabile per ricevere la telefonata da 10 container.

A questo contesto drammatico si aggiunge una nuova emergenza energivora: lo scaldatabacco! L’aggeggio fa figo anche tra i giovani, si è notevolmente diffuso tra ex tabagisti analogici e giovani rampanti. Nelle giornate di fiera tra attesa e chiacchiere, è inevitabile che il dispositivo per riscaldare le fintarette aromatizzate vada in riserva di energia. Ed è ancora più imbarazzante chiedere una energy rescue per ricaricare il futile strumento di piacere fumogeno.

Smartwatch Fitness Tracker

Finito il tempo dei ceramisti-con-rolex (era obbligatorio per entrare al quartiere fieristico, tollerato anche il submariner o daytona tarocco ma solo se con movimento meccanico).

Siamo nel 2023, al nostro polso deve stare uno smartwatch con fitness tracker, al limite una umile smartband (o fitness band). Insomma quell’aggeggio che conta quanti passi fai, come respiri, il battito cardiaco, quanta acqua bevi, quante volte scendi le scale per andare al bagno.

L’orologio non mente, smascherando i ceramisti troppo statici che stanno sotto i 10.000 passi.

Email e Whatsapp si leggono dallo smartwatch, mentre la persona di fronte pensa che ci stiamo rompendo perché guardiamo l’ora continuamente. I ceramisti più high-tech rispondono alle telefonate parlando direttamente con l’orologio “come stai? Non vedo l’ora …!” ….ma se stai guardando l’orologio!

Le aziende più evolute stanno organizzandosi per georeferenziare funzionari e agenti, con un sistema di alert che avvisa se camminano verso un altro padiglione o evadono in modo scellerato dal fiera district puntando alle oktoberfest private delle aziende che hanno marinato la fiera.

#cersaie

Altri articoli consigliati